Produzione

 

dadaclub.online

 

dadaclub_pp_thumb

 

Un luogo da cui si possono scaricare copie digitali ad alta qualità di opere dadaiste, remixarle e condividerle di nuovo nella gallery online.

 

Maggiori informazioni

 

6PM Your Local Time

 

6pmylt_pp_thumb

 

Una mostra distribuita, che si svolge contemporaneamente in istituzioni, gallerie e studi d’artista, e che viene documentata online in tempo reale utilizzando la stessa #hashtag.

 

Maggiori informazioni

 

Masters & Servers

 

masters&servers

 

Il Link Art Center è parte di Masters & Servers, un’avventura europea che indaga una nuova generazione di azionismo digitale.

 

Maggiori informazioni

 

Link Point

 

linkpoint_pp_thumb1

 

Il Link Point è lo spazio multifunzionale del Link Art Center: un piccolo cubo bianco che farà da base di una istituzione che è, e vuole restare, nomade, e che servirà, di volta in volta, da project room, sede di workshop e seminari, punto d’incontro e vetrina sulle attività internazionali del Link Art Center. Lo spazio, situato in Via Alessandro Monti 13 a Brescia, prende il posto già occupato dalla Fabio Paris Art Gallery, recentemente ristrutturato per servire meglio la sua nuova missione. Da settembre 2012 a giugno 2014, lo spazio è stato usato per presentare 10 progetti di artisti italiani e internazionali

 

Maggiori informazioni

 

Shanty Town

 

shantytown_pp_thumb

 

Prodotta dal Link Art Center per il festival MusicalZOO a Brescia, Shanty Town è una mostra – installazione che indaga le nuove dimensioni della decrescita, del degrado urbano, dell’esternalizzazione del lavoro e del riuso creativo. Sulla struttura architettonica, disegnata da Gabriele Falconi e realizzata con materiali di riciclo, si innesteranno i lavori di Filippo Minelli e del collettivo IOCOSE.

 

Quando: 25 – 28 luglio 2013

 

More info

 

Share Your Sorrow

 

 

Share Your Sorrow è un progetto curatoriale online del nostro direttore artistico Domenico Quaranta, che si concentra su strategie di conservazione sociale dell’arte digitale in rete. Focus del progetto è il lavoro di Kevin Bewersdorf, un artista molto attivo online tra il 2007 e il 2009, prima di ritirarsi dalla pratica artistica e cancellare tutto ciò che aveva condiviso in rete negli anni precedenti. Tutti coloro che si siano imbattuti nel suo lavoro in passato sono invitati a cercare nei propri archivi e condividere ciò che trovano. Perché il museo del futuro potrebbe essere il vostro disco fisso.

 

Quando: Settembre 2012 – in corso

 

Maggiori informazioni

 

Link Dead Drop

 

 

Installata accanto alla porta d’ingresso del Link Point, la Link Dead Drop è un contributo al progetto in corso lanciato nell’ottobre 2010 dall’artista tedesco Aram Bartholl, e rapidamente trasformatosi in un fenomeno globale, con più di mille Dead Drop in tutto il mondo. Una Dead Drop è una chiavetta USB istallata in un muro esterno, che diventa parte di “una rete di file sharing anonima e offline installata nello spazio pubblico.” La Dead Drop del Link Point verrà usata da noi per condividere i libri pubblicati da Link Editions, lavori selezionati degli artisti presentati, e per organizzare mostre site-specific; ma potrà essere usata da chiunque per condividere qualsiasi cosa con il Link Art Center, e con chiunque altro. Quando venite al Link Point, venite con qualcosa che possa connettersi a una chiavetta USB.

 

Quando: Settembre 2012 – in corso

 

Maggiori informazioni

 

The MINI Museum of XXI Century Arts

 

 

Il MINI Museum of XXI Century Arts (noto anche come MMAXXI) è una cornice digitale di 7 pollici acquistata su eBay, e dotata di una chiavetta USB di 4 GB. Fondato e diretto da Domenico Quaranta e prodotto dal LINK Center for the Arts of the Information Age, il MINI Museum è stato progettato per archiviare e mostrare l’arte del XXI secolo – ossia l’arte che ha, ha assunto o può assumere forma digitale, in qualsivoglia momento della sua vita, e come tale può essere archiviata su una chiavetta USB e mostrata con una cornice digitale.
Il MINI Museum viaggerà da un nodo all’altro all’interno di una rete di artisti, e ospiterà mostre temporanee degli artisti che lo gestiscono in un determinato momento. Tutti i lavori esposti dal MINI Museum entreranno nella collezione permanente del museo stesso. Il museo rientrerà in possosso del suo direttore quando non ci sarà più spazio disponibile nel suo archivio digitale.

 

Quando: Ottobre 2010 – in corso

 

Maggiori informazioni

 

Workshop

workshop_pp_thumb

 

Il Link Center for the Arts of the Information Age organizza workshop di breve, media o lunga durata con esperti, creativi e artisti di fama internazionale, operando: a livello locale, organizzando workshop in lingua italiana tesi a sanare le falle della formazione pubblica e privata del territorio; a livello globale, organizzando workshop ad alto livello di professionalizzazione, in lingua inglese, veicolati anche attraverso l’adozione di appositi strumenti di e-learning.

 

Maggiori informazioni

 

Share This:

This post is also available in: Inglese

  • Languages