performance

Gretchen Andrew – HOW TO HOW TO HOW TO draw su Link Cabinet

Jul 5, 2017

Il Link Art Center è lieto di presentare HOW TO HOW TO HOW TO draw, un lavoro inedito di Gretchen Andrew. La mostra sarà online su Link Cabinet dal 5 luglio al 6 agosto 2017.
 

HOW TO HOW TO HOW TO draw è una performance online che si svilupperà durante tutta la durata della mostra. Ogni giorno l’artista Gretchen Andrew guarderà uno dei 4 milioni di video di YouTube aventi nel titolo la dicitura “how to draw” (come disegnare). Seguendone le istruzioni l’artista realizzerà un disegno utilizzando una tavoletta grafica, ne registrerà il processo e lo presenterà su Link Cabinet. Ogni giorno un nuovo disegno verrà aggiunto, dando vita ad una composizione in continua evoluzione e che si arricchirà col tempo.
(more…)

Share This:

Guido Segni: Work less, work all al Link Cabinet

Guido Segni: Work less, work all al Link Cabinet

Nov 25, 2015

Il Link Art Center è lieto di presentare Work Less, Work All. We are the 99% on Fiverr.com, un progetto dell’artista italiano Guido Segni realizzato in occasione della mostra a Link Cabinet. La mostra sarà online dal 25 novembre al 19 dicembre 2015.
 
Post_Segni
 

Work less, work all. We are the 99% on Fiverr.com è un’operazione performativa di body art dalla forte componente politica e concettuale. Per l’intera durata della mostra l’artista pubblicherà una propria inserzione su Fiverr.com, sito per lo scambio di prestazioni lavorative a bassissimo costo, con la quale metterà a disposizione la possibilità di acquistare una propria opera. Ogni opera sarà realizzata acquistando prestazioni di altri utenti di Fiverr i quali creeranno video o immagini nelle quali utilizzeranno il proprio corpo per mostrare, cantare, ballare, declamare un messaggio scelto dall’artista. L’intera operazione potrebbe essere definita come una performance di body art delegata, in cui cioè coesistono il carattere performativo dell’opera, che prevede una serie di azioni svolte dall’artista durante la durata della mostra, e una componente di body art delegata ai lavoratori che l’artista ingaggia su Fiverr e che mettono in gioco i propri corpi. Se da una parte Segni sfrutta a proprio vantaggio le prestazioni offerte su Fiverr, dall’altro introduce nelle opere commissionate una serie di messaggi che prendono in prestito un lessico e alcuni slogan cari ai movimenti di tutela dei diritti dei lavoratori più o meno recenti, introducendo così una riflessione più profonda sulle nuove frontiere del lavoro in epoca digitale.
Per tutta la durata della mostra su Link Cabinet si potrà sia accedere all’inserzione pubblicata dall’artista decidendo di acquistare un’opera, sia consultare un archivio dei lavori prodotti ed acquistati fino a quel momento.
 

Guido Segni (a.k.a. Clemente Pestelli, Italia,1984) è un artista italiano con un background nell’hacktivism, net art e video arte. Focalizzato principalmente sull’uso e abuso giornaliero di Internet, il suo lavoro si caratterizza per interventi minimali sulla tecnologia che combinano un approccio concettuale con un’attitudine hacker per la creazione di cose strane, inutili e disfunzionali. Negli ultimi anni ha prodotto una varietà di opere, interventi e performance online muovendosi da una identità all’altra sotto la copertura di pseudonimi, collettivi e nomi multipli. Co-fondatore del gruppo Les Liens Invisibles, ha esposto internazionalmente in gallerie, musei (MAXXI Rome, New School of New York, KUMU Art Museum of Talinn) e festival di arte contemporanea e nuovi media (International Venice Biennale, Piemonte SHARE Festival, Transmediale). Ha recentemente vinto una menzione onoraria al Festival Transmediale di Berlino (2011).
 

Link Cabinet è una singola pagina web pensata per ospitare mostre personali in cui ogni artista presenta una singola opera realizzata secondo una logica site-specific. Concepito come uno spazio bianco e con un’interfaccia estremamente essenziale, Link Cabinet è un ambiente neutro pronto a essere rimodellato dalle opere che ospita. Dopo la mostra, il lavoro esposto non sarà più fruibile sul sito. Link Cabinet è un progetto di Matteo Cremonesi per il Link Art Center.
 
Il Link Center for the Arts of the Information Age (Link Art Center) è una organizzazione no-profit che promuove la ricerca artistica con le nuove tecnologie e la riflessione critica sui temi dell’età dell’informazione: organizza mostre, eventi, conferenze e workshop, pubblica libri, attiva partnership con realtà private e istituzionali e svolge un intenso lavoro di networking con analoghe realtà internazionali.
 
Il Link Art Center è parte di Masters & Servers. Networked Cultures in the Post-Digital Age, un’avventura europea che indaga una nuova generazione di azionismo digitale, sostenuta dal progetto Europa Creativa 2014 – 2020. Fino all’agosto 2016 Masters & Servers investigherà la cultura di rete nell’era post-digitale.
 

Share This:

The Importance Of Being Context estesa fino al 3 ottobre

The Importance Of Being Context estesa fino al 3 ottobre

Link Cabinet è lieto di annunciare che la mostra The Importance of Being Context di Valeria Mancinelli e Roberto Fassone, attualmente in corso sul sito, è stata estesa a grande richiesta fino al 3 ottobre 2014. (more…)

Share This:

The Importance of Being Context – Documentazione

The Importance of Being Context – Documentazione

The Importance Of Being Context è risultato della collaborazione tra la curatrice Valeria Mancinelli e l’artista Roberto Fassone. (more…)

Share This:

  • Languages