How To Play Eddo Stern – Presentazione del libro ad HeK, Basilea

How To Play Eddo Stern – Presentazione del libro ad HeK, Basilea

Il Link Art Center è lieto di annunciare la pubblicazione del suo ultimo sforzo editoriale: How To Play Eddo Stern, prodotto in collaborazione con HeK, House of Electronic Arts Basel. Stampato in un’edizione limitata di 50 copie,il libro sarà presentato ufficialmente all’HeK di Basilea domenica 18 giugno 2017, alle 14.00, con un incontro pubblico con l’artista Eddo Stern, Domenico Quaranta e Fabio Paris; ed è già disponibile come pdf liberamente scaricabile e come libro cartaceo in print-on-demand sui nostri scaffali virtuali. Sfogliatelo su Lulu.com e Issuu.com!

 

 

Assieme manuale di gioco, catalogo e archivio in forma di libro, How to Play Eddo Stern raccoglie un corpus di diciassette lavori realizzati da Stern nel corso degli ultimi due decenni che, seppur sviluppati con diversi linguaggi, possono essere considerati prima di tutto dei “giochi”. Il volume riunisce e riordina una selezione dell’enorme quantità di materiali che riempiono le cartelle dei progetti di Stern: modelli 3D, mappe di texture, sfondi, frame da sequenze animate, frammenti di codici, schemi di circuiti, così come email, documenti di progetto, appunti presi durante le riunioni, diagrammi di installazioni. Per la gran parte, gli artefatti visivi digitali come modelli e texture, integrati nel software di gioco o, in certi casi, incorporati in un gioco non digitale – hanno assunto una forma visiva coerente, ma nella loro originaria natura di frammenti decontestualizzati mantengono una loro bellezza visiva e verità poetica.

 

Artista e game designer, Eddo Stern è docente nel dipartimento di Design | Media Arts dell’ UCLA di  Los Angeles, California, e direttore dell’UCLA Game Lab. Lavora con varie forme e linguaggi: software e hardware, game design, performance, video e sculture cinetiche. Il suo lavoro esplora le complicate e talvolta inconsce relazioni tra l’esistenza fisica e la simulazione elettronica, e temi come la violenza, la memoria e l’identificazione.

 

Con un saggio introduttivo di Matteo Bittanti, il volume è curato da Domenico Quaranta, disegnato da Fabio Paris e co-prodotto dal Link Art Center, Brescia e da HeK, House of Electronic Arts Basel.

 

La pubblicazione è stata resa possibile dal sostegno economico della fondazione Irene Bollag-Herzheimer.

 

Share This:

This post is also available in: Inglese


About the Author

Link Center

  • Languages