Collect the WWWorld a 319 Scholes, New York

Collect the WWWorld a 319 Scholes, New York

Evan Roth, Internet Cache Self Portrait: July 17, 2012, 2012. Latex saturated wet strength wallpaper, 12′ 2″ x 9′ 4″

 

Il Link Center for the Arts for the Information Age è lieto di annunciare che la mostra Collect the WWWorld. The Artist as Archivist in the Internet Age, dopo Brescia (2011) e Basilea (2012), aprirà presto a New York, in un nuovo allestimento concepito per gli spazi di 319 Scholes a Bushwick, Brooklyn.

 

Collect the WWWorld è un tentativo di mostrare come l’arte risponda alla società dell’informazione. L’ultimo decennio ha visto una crescita vertiginosa nella produzione e distribuzione di immagini. La diffusione di mezzi di produzione a basso costo ha portato all’esplosione della produzione amatoriale, mentre la rete ha consentito a tutta questa produzione, fino a poco tempo fa confinata nel privato, di accedere al livello della distribuzione. La mostra indaga l’impatto di questo processo sull’arte e sul ruolo dell’artista, che sempre più diventa un filtro, un collezionista, un archivista, un rielaboratore di contenuti già esistenti.

 

Clement Valla, The Universal Texture, 2012. Installation (prints, inkjet on canvas, 44 x 92 inches each)

 

Inoltre, Collect the WWWorld intende mostrare come la generazione di Internet stia dando nuovo slancio a una pratica artistica inaugurata negli anni Sessanta dall’arte concettuale, e sviluppatasi nei decenni successivi nelle forme dell’appropriazione e della postproduzione: quella che vede l’artista esplorare, raccogliere, archiviare, manipolare e riutilizzare grandi quantità di materiale visivo prelevato dalla cultura popolare e dal mondo della comunicazione.

 

In questa nuova tappa, la mostra introduce nuovi artisti e lavori. Il ciclo espositivo di Collect the WWWorld è frutto di un lavoro di ricerca in progress, che può essere seguito online all’indirizzo http://collectheworld.linkartcenter.eu.

 

Brad Troemel, BTSJ Etsy Store, 2012. Installation

 

La mostra include anche un’area di lettura in cui si potranno consultare il catalogo della mostra, altri libri di Link Editions, libri d’artista, testi e cataloghi che sono stati motivo di ispirazione per il progetto. L’evento sarà anche l’occasione del lancio di un nuovo progetto editoriale: Ryan’s Web 1.0 di Ryan Trecartin, un e-book che contiene la documentazione del lavoro di ricerca iconografica confluito nel suo lavoro per W Magazine, reso disponibile come pdf scaricabile gratuitamente.

 

Con lavori di: Alterazioni Video (I), Kari Altmann (US), Gazira Babeli (I), Kevin Bewersdorf (US), Aleksandra Domanovic (D), Constant Dullaart (NL), Elisa Giardina Papa (I), Travis Hallenbeck (US), Jason Huff (US), Jodi (NL), Olia Lialina & Dragan Espenschied (D), Eva and Franco Mattes (I), Oliver Laric (D) Jon Rafman (US), Ryder Ripps (US), Evan Roth (US), Ryan Trecartin (US), Brad Troemel (US), Penelope Umbrico (US), Clement Valla (US).

 

A cura di: Domenico Quaranta

Location: 319 Scholes

319 Scholes Street, Bushwick, Brooklyn (NY)

Quando: 18 ottobre – 4 novembre 2012

Opening: giovedì 18 ottobre, 19:00 – 22:00

Orari: da giovedì a domenica, dalle 14 alle 18 e su appuntamento

 

Cartella stampa

Per informazioni, contattare: info@linkartcenter.eulindsay@319scholes.org

 

Share This:

This post is also available in: Inglese


About the Author

Link Center

  • Languages